Costituzioni fondamentali 1885


Le “Costituzioni” del 22 ottobre 1885, dette fondamentali, e denominate anche “1a Regola”, furono date da mons. Filippo Allegro, vescovo di Albenga, alla cui diocesi apparteneva la cittadina di Loano, alle “Terziarie di san Francesco d’Assisi nella città di Loano”. Constano di 43 articoli distribuiti in 6 capitoli. Questo documento è conservato in doppia copia manoscritta. In una, oltre al Regolamento giornaliero, è allegata una nota riguardante gli oggetti lasciati nel Convento delle Cappuccine di proprietà della sig.na Marietta Elice. Il prologo recita: «Sotto l’immediata dipendenza del Vescovo diocesano o dal Direttore da lui stabilito, è approvato l’Istituto (…) colle Regole e Costituzioni che seguono». Al riguardo il primo biografo di Madre Francesca narra: «Appena iniziata la Congregazione il p. Stanislao [Rubadi, da Genova ofmcap, Definitore generale] mandò da Roma al p. Angelico [Martini, da Sestri Ponente ofmcap, Definitore provinciale] le Costituzioni di alcune Congregazioni femminili pregandolo di redigere una Regola per le Suore di Loano. Questo preparò uno schema di Costituzioni diviso in sei capitoli nei quali brevemente raccolse quanto conveniva ad una religiosa disposta a santificarsi e a salvare anime (…) Monsignore [Allegro] la lesse con soddisfazione, dette la sua approvazione e ordinò che fossero esattamente osservate».

Quaderno in brossura (mm. 204x147x3) di pp. 20 manoscritte.

Le “Costituzioni” sono conservate nell’ASCG, sezione Governo, serie Legislazione, 2.