Fondo Asilo infantile “Maria Cerruti” di Avolasca

Estremi cronologici: 1935 nov. 6 - 1949 giu. 30
Consistenza:nn nn. 2 quaderni
Descrizione: Avolasca è una cittadina in provincia di Alessandria, appartenente alla diocesi di Tortona, che a metà degli anni ’30 era un tradizionale paese agricolo. «Chiamate [le] Suore per l’Asilo Infantile Maria Cerruti dal Comm. Alessandro Cerruti, e con approvazione di S. Ecc. il Vescovo di Tortona , vi entrarono le Suore il 6 Novembre 1935. Esse sono: Suor M. Agostina (Colombo), Suor M. Battistina (Milani) e Suor M. Primina (Brambilla). Oltre che all’asilo infantile, le Suore si prodigano pure per le opere parrocchiali, per la gioventù femminile, insegnando cucito e ricamo e facendo pure una scuola serale di V classe». L'edificio che ospitava l'asilo fu progettato dal famoso architetto Gino Coppedè e dedicato a Marina e Caterina Cerruti, donato al paese da Alessandro Cerruti nel 1926.
Le Terziarie sono state ritirate dall’istituzione alla fine di giugno del 1949.
Nel precedente Ordinamento l’intero fondo era conservato nella busta denominata: “Avolasca. Asilo infantile” insieme ad un carteggio afferente la Curia e il Vescovo di Tortona, nella serie Case chiuse, attualmente reintegrato nella serie Case Istituto. Il Fondo, nell’Ordinamento XXI sec., è rappresentato dalle serie Cronaca e Amministrazione, contenente la documentazione d’obbligo delle Comunità.
Leggibilità buona.

serie CRONACA
Estremi cronologici: 1935 nov. 6 - 1946 set. 6
Consistenza: n. 1 quaderno
Descrizione: La serie consiste in un quaderno di Cronaca che interessa la più che decennale presenza delle Suore e registra sinteticamente i fatti avvenuti tra il loro arrivo e il 1946.

serie AMMINISTRAZIONE
Estremi cronologici: 1947 luglio - 1949 giugno
Consistenza: n. 1 quaderno
Descrizione: La serie consiste in un quaderno con le registrazioni contabili delle spese mensili della Casa dal luglio 1947 al giugno 1949.