Fondo Madre Maria Angelica Pisano di san Francesco

Estremi cronologici: 1913 set. 1 - 1938 set. 29
Consistenza: nn. 2 buste e nn. 8 quaderni
Descrizione: Sr. Maria Angelica di S. Francesco (al secolo Maria Pisano) nasce a Loano (Sv) da Giuseppe e Teresa Siccardi l’8 marzo del 1859 e appartiene alla prima generazione delle Terziarie Cappuccine di Loano fondate nel 1885. Veste l’abito religioso a Loano il 5 maggio 1887 dove emette i Voti temporanei il 3 ottobre 1888, e a Genova quelli perpetui il 16 aprile 1899. Muore a Genova, presso la Curia generale, il 16 novembre 1938. Durante il primo Capitolo del 26 giugno 1894 viene eletta Vicaria e segretaria, uffici mantenuti fino alla morte di Madre Francesca Rubatto. Nel III Capitolo generale del 28 aprile 1905 viene eletta Madre generale, ufficio che manterrà fino al 6 giugno 1935, ad eccezione degli anni 1925-1928 in cui è eletta Madre M. Veronica di S. Andrea (al secolo Ponte) precocemente scomparsa durante il mandato. Ben a ragione la tradizione la riterrà una “seconda Fondatrice” delle Terziarie Cappuccine, non solo per il suo lungo generalato, ma anche perché è riuscita ad ottenere, attraverso un iter non privo di difficoltà e di forzati arresti, il riconoscimento giuridico dell’Istituto e l’approvazione delle Costituzioni. Dotata di viva intelligenza, equilibrio e una rara capacità di relazione, anche grazie ad una discreta istruzione, in quanto Madre generale è riuscita a comunicare la sua saggezza attraverso circolari, lettere personali, scritti di devozione ed esortazione; a lei si deve la compilazione di una serie di verbali, di una cronaca e soprattutto la tenuta dell’archivio corrente. Nel presente fondo si è scelto di conservare gli scritti di Madre Angelica (che già l’Ordinamento Villa aveva selezionato e posto in una sezione dedicata), anche se è sembrato eccessivo lasciare smembrata una parte tanto significativa e consistente della serie Corrispondenza riguardante la Nostra; pertanto abbiamo conservato nel fondo solo gli scritti di carattere spirituale-esortativo e la corrispondenza personale di sr. M. Angelica, riferita al periodo in cui non ricopriva ormai più alcun ruolo istituzionale, facendo invece confluire nelle classi afferenti della serie Corrispondenza, le lettere prodotte come Madre generale.

SERIE SCRITTI SPIRITUALI
Estremi cronologici: 1913 ago. 27 – 1933 gen. 6
Consistenza: n. 1 busta e nn. 8 quaderni
Descrizione: La serie consiste in quaderni e carte sciolte in cui sr. M. Angelica Pisano, nell’arco di un ventennio, ha lasciato scritti di carattere spirituale, devozionale, ma anche esortazioni che comunicassero la sua personale esperienza di responsabile di comunità. Le destinatarie sono infatti le Madri delegate d’America e «le future superiore».

SERIE CORRISPONDENZA
Estremi cronologici: 1935 set. 1 – 1938 set. 29
Consistenza: n. 1 busta
Descrizione: La serie consiste nella corrispondenza personale di sr. M. Angelica Pisano negli anni in cui non ricopriva più l’ufficio di Superiora generale.