Carissime ed amate figlie,
Sia fatta la SS.ma Volontà di Dio. Ecco la gran parola che io e voi tutte dobbiamo pronunziare in questo momento chinando la fronte dinanzi a questa adorabile Volontà.
Il giorno 22 corrente un doloroso telegramma giuntoci dal Brasile ci annunziava che i quattro religiosi e le nostre sette suore della missione di San Giuseppe della Provvidenza furono massacrati dagli indi. Qui mi fermo e lascio alla vostra considerazione l'immenso dolore, la profonda ferita che al mio cuore e al cuore di tutte queste vostre sorelle fece una sì infausta e inaspettata notizia, la quale vi partecipo in mezzo alle lagrime. Condividiamo insieme lagrime e dolori; è questo un bisogno del cuore nei dolorosi eventi di questa misera e caduca vita.
Ma Iddio che ogni cosa dispone a maggior nostro bene, sollevi il nostro cuore ad alti e nobili considerazioni sulla fine delle nostre care sorelle. Dopo che l'infausta notizia si sparse, ogni labbro religioso ed ogni persona che zeli la gloria di Dio non fanno che ripetere: Sono martiri di Cristo. Saranno una benedizione per l'Istituto che avendo ricevuto il battesimo di sangue, germoglierà altre suore degne di quelle avventurate che ricevettero tanta grazia. Il loro esempio, o care figlie, ci ispiri di amare d'ora innanzi tanto, tanto di più il nostro Buon Dio per avere un giorno la grazia di raggiungerle in cielo, se non colla palma del martirio, come esse ebbero la felice sorte di conseguire, almeno colla palma della vittoria riportata sulle nostre passioni (…).

Così scriveva Madre Francesca Rubatto, nella circolare del 28 marzo 1901, alle Suore di Montevideo annunciando la notizia del massacro, già considerato martirio, delle consorelle e confratelli della missione di Alto Alegre in Maranhão. Di seguito diamo dei brevi cenni sulle sette Terziarie Cappuccine delle quali la Madre Fondatrice diceva, ricordandole: «(…) Dopo la notizia della dolorosa catastrofe, la mia povera testa non riposa più. Oh, quanti pensieri mi passano per la mente! Ora la mia immaginazione si trova a San Giuseppe in compagnia delle mie care figlie; ricordo i luoghi, la casa, la chiesa, i mesi passati in quella missione, le speranze che faceva concepire (...) Mi fossi almeno trovata anch'io sul campo del dolore a morire con loro! Ma non fui degna di tanta grazia. Quando poi la mente si ferma a pensare che sorte di morte avranno subito, se i loro corpi sieno o no stati rispettati, la testa mi si perde...» (Genova, 30 marzo 1901).


Suor Maria Agnese di san Carlo, al secolo Colombina Colombo, Leggi tutto

Di seguito pubblichiamo le lettere che suor Maria Agnese ha scritto alla Madre Fondatrice dalla Missione di S. Giuseppe della Provvidenza [Alto Alegre]: del 6 ottobre, 13 e 23 novembre del 1899, e del 28 febbraio 1900, attualmente facenti parte della serie Missioni, sottoserie Alto Alegre.





Suor Maria Eleonora di sant’Antonio, al secolo Caterina Tassone, Leggi tutto

Di seguito pubblichiamo sia le lettere scritte insieme a sr. M. Agnese (S. Luis Maragnão, 21/05/1899; S. José da Providençia [Alto Alegre], 21/05; 26/06; 10/11/1900), sia quelle che suor Eleonora indirizza alla Madre Fondatrice e i cui originali sono conservati presso l'ASCG (S. Giuseppe della Provvidenza [Alto Alegre], 29/05; 30/07/1900; 10/01/1901).





Suor Maria Benedetta di san Luigi, al secolo Angiolina Isetta, Leggi tutto

Non abbiamo manoscritti di suor Maria Benedetta, tuttavia ci è sembrato significativo pubblicare una delle prime lettere del gruppo missionario in cui anch'ella appare sottoscritta, risalente al 21 aprile 1899.





Suor Maria di san Lorenzo, al secolo Maria Dagnino, Leggi tutto

Di seguito pubblichiamo tre lettere conservate nella serie Missioni dell'ASCG scritte da suor Maria a suor M. Eugenia (Nuevo Paris, 30/12/1898), alle Suore della Comunità di Genova (S. Giuseppe della Provvidenza, 20/09/1899) e alla Madre Fondatrice (S. José da Providencia, 15/10/1900).




Suor Maria Eufemia di san Giovanni Battista, al secolo Clotilde Macchello, Leggi tutto

Pubblichiamo tre lettere scritte da suor M. Eufemia e conservate nella serie Missioni dell'ASCG: due sono indirizzate a Madre Rubatto (s.l., [aprile 1900]; S. José da Providensia (sic), 05/06/1900) ed una ai genitori (S. Giuseppe della Provvidenza, 27/07/1900).





Suor Maria Natalina di san Giuseppe, al secolo Geronima Parodi, Leggi tutto

Non possediamo manoscritti di suor M. Natalina tuttavia di seguito pubblichiamo due lettere conservate nella serie Missioni, sottoserie Alto Alegre, indirizzate a Madre Rubatto dal gruppo delle missionarie del Marañhao, sottoscritte anche dalla nostra (S. Giuseppe della Provvidenza [Alto Alegre], 08/10; 15/11/1899).





Suor Maria Anna de são Luis do Marañhao, Leggi tutto

Di suor Maria Anna ci rimane una sola lettera, in portoghese, indirizzata a Madre Francesca Rubatto (S. José da Providençia, 24/11/1900) che pubblichiamo di seguito.




1 Un ideale vissuto, anno XVI n. 2 (1976), p. 22.
2ASCG, serie Missioni, sottoserie Alto Alegre: Corrispondenza Suore: sr. M. Agnese (S. José da Providencia, 21/05/1900).
3Ivi, Corrispondenza Suore: lett. sr. M. Agnese (S. Giuseppe della Provvidenza, 26/06/1900).
4Ivi, Corrispondenza Suore: sr. sr. M. Eleonora (S. Giuseppe della Provvidenza, 30/07/1900).
5 Un ideale vissuto, p. 23.
6 Merlatti G., Amore e martirio nella foresta, Milano, 2000, pp. 136-137.
7 Ivi, pp. 130-131.
8 ASCG, serie Missioni, sottoserie Alto Alegre, Corrispondenza Suore: lett. sr. M. Eufemia (São José, 27/07/1900).
9 Merlatti G., pp. 123-124.
10ASCG serie Corrispondenza, I.3.5, 1900: lett. Madre Rubatto (Genova, 28/12/1900).
11 Merlatti G., pp. 128-129.
12 Un ideale vissuto, p. 26.
13ASCG serie Missioni, sottoserie Alto Alegre: Corrispondenza Suore: lett. sr. M. Agnese (Alto Alegre, 21/05/1900).