Suor Maria Gabriella Preda, nona Madre generale

Suor Maria Gabriella Preda dell’Assunzione nasce a Brembate, in provincia di Bergamo, da Geremia e Rina Besana, il 18 marzo del 1940.
Veste l’abito religioso a Genova il 2 ottobre del 1960, emette i Voti temporanei due anni dopo e professa quelli perpetui il 16 ottobre 1967.
 Nel XVIII Capitolo generale del 1996 suor Gabriella è eletta Madre generale e, nel XIX Capitolo del 2002, celebrato nella nuova sede di Roma, è riconfermata per un secondo mandato. Durante il suo generalato, tra l’altro, è stato intrapreso il lavoro di revisione delle Costituzioni e del Direttorio, nonchè la stesura delle Linee formative programmatiche valide per tutto l'Istituto. Finalizzate ad orientare le Circoscrizioni a comporre dei piani formativi armonizzati alle esigenze del proprio contesto culturale, rispondevano alle precise direttive della Chiesa e dell'Istituto sulla formazione iniziale e permanente. Tutto ciò ha comportato un lungo cammino di ricerca, di studio e riflessione sul carisma dell'Istituto operato da commissioni dedicate che hanno strettamente collaborato col Governo generale.
 Durante il suo secondo mandato Madre Gabriella ha aperto ulteriormente l’Istituto alla realtà africana, con fondazioni di case in Kenya e in Cameroon; a quella latino-americana, ampliando la presenza in Brasile Nordest, inaugurandone anche in Equador e, per la prima volta, rispondendo ad una richiesta in America del nord, a Toronto, purtroppo subito revocata.
 Al suo impegno per lo sviluppo dell’Istituto nell’ambito della ricerca scientifica va ascritto il merito di aver predisposto, nella sede della Curia generale di Roma, i locali del nuovo complesso dell’Archivio storico, deputati ad ospitare la documentazione prodotta dal Governo generale fin dalla fondazione, dopo aver provveduto a trasferirla dalla precedente sede di Genova-Quarto.
Attualmente Madre Gabriella è Consigliera provinciale e fa parte della fraternità di Via Caluso a Torino.