Suor Maria Francesca Rubatto, prima Madre generale e Fondatrice dell’Istituto

Suor Maria Francesca di Gesù (al secolo Anna Maria Rubatto) nasce a Carmagnola, in provincia di Torino, il 14 febbraio 1844. Dopo aver perduto il padre in tenera età, ormai orfana anche di madre, a 19 anni Anna Maria si trasferisce a Torino dove diviene dama di compagnia, dal 1864 al 1882, della nobildonna Marianna Scoffone, di cui diventa anche collaboratrice nell’amministrazione dell’ingente patrimonio. Durante gli anni torinesi la Nostra inizia un’intensa attività caritativa, come laica consacrata, e collabora attivamente tra gli ammalati dell’Opera del Cottolengo, con le Dame di carità di san Vincenzo e negli oratori di don Bosco.
Nell’estate del 1883, distintasi per un gesto di grande carità verso un giovane operaio, vede concentrarsi su di sé le speranze e gli inviti dei fautori di una fondazione per l’assistenza domiciliare agl’infermi indigenti: p. Angelico da Sestri Ponente, cappuccino del Convento di Loano, la signorina Maria Elice e il vescovo di Albenga, Mons. Filippo Allegro.
Dopo un anno di riflessione la Rubatto, insieme ad altre cinque giovani, il 23 gennaio 1885 veste l’abito di Terziaria Cappuccina ed è designata Superiora della piccola comunità.
Dopo sette anni dalla fondazione, già molto attiva in Liguria, nel 1892 Madre Francesca, insieme a tre Suore, salpa verso l’America e in Uruguay, a Montevideo, e nello stesso anno anche in Argentina, la giovane Congregazione ha una rapida espansione in vocazioni ed opere.
L’intensa, ininterrotta e radicale donazione a Dio, alle consorelle e ai «suoi poveri», vissuta da Madre Francesca tra l’Italia e l’America latina che, per alternare la sua presenza e guida verso le Suore dei due continenti, compie ben otto viaggi transoceanici in soli dodici anni, si conclude dopo una breve e crudelissima malattia a Montevideo il 6 agosto 1904.
Dopo un’apertura assai tardiva e un non facile iter dei Processi svoltisi a Montevideo Genova ed Albenga, la Causa di Beatificazione si è finalmente conclusa con il Decreto di eroicità delle virtù del 1° settembre 1988.
Il 10 ottobre 1993, dopo essere stato attribuito alla sua intercessione un miracolo, Madre Francesca di Gesù è stata proclamata in san Pietro “Prima beata dell’Uruguay” da P.p. Giovanni Paolo II.
Attualmente è in fase di riconoscimento il secondo miracolo attribuito alla Beata che fa ben sperare ad una canonizzazione ormai non lontana.